Loading...
Sommelier examining wine.

Definizione degustazione.


La degustazione del vino rappresenta un momento di grande importanza per tutti coloro che amano questa bevanda, poiché consente di valutare al meglio le caratteristiche organolettiche di ogni singolo calice. In genere, la degustazione viene effettuata in modo molto rigoroso, seguendo determinate regole e utilizzando specifici strumenti. In questo modo è possibile analizzare il vino in tutte le sue sfaccettature, apprezzandone il gusto, l’odore e la consistenza.

Come si fa?

Il metodo più semplice per degustare un vino consiste nel versarne un po’ in un calice, annusarlo e assaggiarlo. Prima di tutto bisogna controllare la temperatura del vino: deve essere servito fresco, a temperatura di cantina (tra i 10 e i 12 gradi). Poi bisogna annusarlo, inspirando il profumo dal calice. Infine si assaggia il vino, aspirando prima un po’ dalla bottiglia e spostandosi quindi al calice. Si beve lentamente, tenendo il vino in bocca per qualche istante prima di deglutire.

I passaggi della degustazione.

Saper degustare un buon calice di vino è un arte che può essere appresa. Esistono infatti delle precise tecniche che consentono di valutare tutte le caratteristiche organolettiche di una bottiglia. I passaggi della degustazione sono: l’esame visivo, l’esame olfattivo, il gusto e l’esame finale.